Alpacca

Alpacca

Numero Werkstoff: 2.0740

Corrispondenze specifiche:

W. n. 2.0740; UNS 75600; UNI 9980; AFNOR NF A53-715; CuNi18Zn20; ASTM B122

Applicazioni principali:

L’alpacca presenta notevole resistenza agli agenti chimici e fin dal passato ha trovato impiego nella fabbricazione di argenteria, utensili per uso domestico (posate), montature di occhiali, oggetti ornamentali e religiosi (rosari), bigiotteria, gioielleria, apparecchi elettrici per scopi sanitari, contatteria alettrica, strumenti chirurgici, monete, rivetti e viteria, strumenti musicali (flauto traverso, tasti delle chitarre, archi da violino).
Le alpacche sono state utilizzate anche nel settore degli armamenti (armi di piccolo calibro).

Categoria:

Descrizione

L’alpacca è una lega bianca e dura, dall’aspetto simile all’argento (per questo chiamata anche argentana).
Contiene perlopiù rame (50-65%), zinco (20-30%) e nichel (10-30%).
Nei paesi anglosassoni questa lega metallica è conosciuta come nickel-silver.
Buone caratteristiche meccaniche e di resistenza alla corrosione.
La presenza del Nichel migliora tali caratteristiche e conferisce alla lega un aspetto molto simile a quello dell’argento.